abruzzoinfesta
A causa dell'emergenza Covid-19 sono sospese, su tutto il territorio nazionale, tutte le manifestazioni e le iniziative di qualsiasi natura.
Pertanto, gli eventi promossi sul sito sono da ritenersi annullati fino a quando il Governo non ritirerà i divieti. Date e programmi presenti negli articoli al momento non sono validi.

Festa di Sant’Antonio Abate ad Alfedena

17 gennaio - Alfedena (AQ)
Una tradizione che si perde nella notte dei tempi quella della Festa di Sant’Antonio Abate ad Alfedena (AQ). Ormai un appuntamento irrinunciabile, sotto i monti della Meta che il 17 gennaio è imprescindibilmente legato all’eterna celebrazione dei fuochi. Una giornata che inizia la mattina ben presto, con la gente del paese intenta ad organizzare la legna da accatastare per prepararsi alla cerimonia della benedizione dei fuochi. Nel pomeriggio per le strade del paese la statua del Santo viene portata in processione dalla chiesa dei SS.mi Pietro e Paolo, tra il vanto dei paesani che pretendono “l’onore” del trasporto.

Il fuoco è l’icona di una giornata tipicamente profumata dal fumo dei grandi fusti di cerro e faggio che ardono fieri negli enormi falò. Una testimonianza che è indelebile nelle anime delle nuove generazioni. Un giorno anche loro avranno l’eredità e la responsabilità di tramandare un baluardo che ancora resiste dell’unica grande celebrazione alfedenese. Motivo di ricordi per molti che vedono allontanarsi il passato legato a quei riti immortalati da sempre nella speciale giornata con le incolmabili assenze dei propri congiunti.

E’ Il circolo della vita. Luogo dove tra i fuochi: della “pescara”, “dei casili”, “dell’aia”, “ del colle della croce”, “della piazzetta”, “della canapina”, si vive un’allegria che frequentemente sfocia in “bacco”, come vuole l’usanza, avvolti nel calore delle alte fiamme che difendono tutti dalle temperature proibitive di questo periodo. Quando il sacro diventa folclore senza trasgredire, ma rafforzando un appuntamento di un abruzzo legatissimo alle proprie radici storiche.

Questi i contorni della serata che diventa mattino quando i primi e soffusi bagliori dell’alba, confondendosi con il fumo dei carboni superstiti, esaltano il bel paesaggio delle Mainarde, come in un quadro di Charles Moulin. Nessuno potrà mancare tra gli oriundi che invadono la capitale, al richiamo delle origini. La festa finirà allo spegnimento dei fuochi dove per chiunque c’è sempre un bicchiere di “quello buono” ed una speciale accoglienza che questo antico popolo sannita non ha davvero mai dispensato a nessuno.


Per maggiori informazioni

Sito Pro Loco di Alfadena

Ultima modifica 16/05/2015 ore 11:43
Fonte / Autore: Testo di Fabrizio Fusco tratto dal sito della Pro Loco di Alfadena


CONDIVIDI SU   FacebookTwitterGoogle+

Home Abruzzo in festa Sagre in Abruzzo Feste in Abruzzo Mercatini e fiere Festival e rassegne Altri eventi in Abruzzo Eventi di rilievo Santi patroni
Seguici su
Segnala un evento
ricerca avanzata »
Feste, sagre, eventi, mercatini a Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre
Sagre, feste, mercatini, eventi a Chieti L'Aquila Pescara Teramo
Elenco feste e sagre
N.B. abruzzoinfesta.com non è in alcun modo responsabile per eventuali errori o omissioni contenuti nelle informazioni pubblicate
Chi siamo | Contatti | Termini di utilizzo | Privacy | Cookie